Connect with us

Sistemi Operativi

Windows 11 ecco i primi problemi

Dopo il lancio di ieri sorgono i primi problemi su Windows 11, che di conseguenza si prepara al lancio delle prime patch.

Published

on

Subito dopo il rilascio al pubblico di Windows 11 Microsoft ha inserito tre problemi noti nella documentazione “Windows release health” relativa alla nuova versione dell’OS. Fra questi spicca il problema di compatibilità con la virtual machine Oracle VirtualBox, di cui si era già lungamente discusso in precedenza, e ci sono altri piccoli bug di gioventù.

Microsoft ha rilasciato Windows 11 nella serata del 4 ottobre, e l’aggiornamento è disponibile via Windows Update per i primi fortunati sistemi con Windows 10 (2004 o successivi, con gli update del mese di settembre già installati), o attraverso altri metodi di installazione (sia via tool ufficiale, sia via ISO).

L’azienda ha confermato il problema di compatibilità con il software di virtualizzazione Oracle VirtualBox per il quale gli utenti non possono avviare le proprie macchine virtuali (VM): “Microsoft e Oracle hanno riscontrato un problema di compatibilità tra VirtualBox e Windows 11, quando è installato Hyper-V o Windows Hypervisor”, ha spiegato lo sviluppatore.

Microsoft ha applicato un blocco della compatibilità in questo caso, impedendo ai sistemi che hanno installato Oracle VirtualBox di installare il nuovo OS. Chi tenterà di farlo riceverà un messaggio di avviso, che consiglia l’esecuzione del sistema operativo su una versione aggiornata (ma in realtà non ancora disponibile) di VirtualBox. Oracle è al lavoro per risolvere il problema, e ha promesso che il fix dovrebbe arrivare entro la fine del mese di ottobre.

C’è un metodo per aggirare il problema, e Microsoft lo ha spiegato così: “Sarà necessario rimuovere Hyper-V o Windows Hypervisor fino a quando questo problema non verrà risolto con un aggiornamento che Oracle prevede di rilasciare nell’ottobre 2021”. Il progresso dei lavori può essere monitorato a questo indirizzo, tuttavia chi non usa più VirtualBox può aggirare il blocco semplicemente disinstallando l’app dal proprio sistema.

Ci sono anche altri problemi di compatibilità, fra quelli segnalati da Microsoft, con il software di rete Intel Killer e il browser Cốc Cốc. Il primo può provocare rallentamenti nello streaming e nel caricamento dei siti per via di problemi di prestazioni con il protocollo UDP, e i relativi pacchetti che potrebbero essere persi in determinate condizioni. Per quanto riguarda Cốc Cốc sono stati rilevati problemi che impediscono il caricamento dei siti. Anche in questi casi Microsoft ha imposto il blocco nella procedura di aggiornamento a Windows 11.

Microsoft sta attualmente lavorando su una soluzione per entrambi i problemi, che dovrebbe arrivare in tempi ristrettissimi e forse anche il prossimo martedì 12, con il Patch Tuesday di ottobre. Microsoft consiglia agli utenti dei software sopra menzionati di aspettare una soluzione prima di forzare l’aggiornamento a Windows 11.

In Tendenza