Connect with us

Instagram

Instagram introduce nuove strumenti contro il razzismo nella propria piattaforma

Instagram ha introdotto nuovi strumenti atti a impedire la diffusione di commenti e contenuti razzisti, sessisti e omofobici.

Published

on

Instagram ha annunciato nuove misure per frenare i contenuti offensivi e razzisti sul social network incentrato sull’immagine, a seguito di un assalto di commenti odiosi diretti ai calciatori britannici dopo la finale di Euro 2020. La piattaforma di proprietà di Facebook ha affermato che inizierà a utilizzare “avvisi più forti” quando le persone pubblicano commenti potenzialmente offensivi e una nuova funzione di “parole nascoste” che consente agli utenti di filtrare i messaggi offensivi.

Instagram consentirà inoltre agli utenti di limitare i commenti e le richieste di messaggi durante i “picchi di maggiore attenzione”. La mossa arriva settimane dopo che le piattaforme social si sono affrettate a eliminare i commenti razzisti diretti ai membri della squadra di calcio inglese a seguito della sconfitta nella finale di Euro 2020.

Il contenuto razzista e odioso, che aveva suscitato la condanna da parte dei leader politici e dell’opinione pubblica britannici, ha portato anche a pressioni sui grandi social network statunitensi come Facebook e Twitter. Il capo di Instagram Adam Mosseri ha affermato che le nuove misure sono state progettate per ridurre la diffusione di contenuti razzisti, sessisti e omofobici.

“La nostra ricerca mostra che molta negatività nei confronti dei personaggi pubblici proviene da persone che in realtà non li seguono, o che li hanno seguiti solo di recente, e che semplicemente si accumulano nel momento”, ha detto Mosseri in un post sul blog. “Lo abbiamo visto dopo la recente finale di Euro 2020, che ha portato a un significativo – e inaccettabile – picco di abusi razzisti nei confronti dei giocatori”.

Mosseri ha affermato che gli utenti “ci dicono che non vogliono disattivare completamente commenti e messaggi; vogliono ancora sentire la loro comunità e costruire quelle relazioni” e che la nuova politica “ti consente di ascoltare i tuoi follower di lunga data, limitando al contempo i contatti di persone che potrebbero accedere al tuo account solo per prenderti di mira.”

Mosseri ha affermato che gli avvertimenti già in atto riducono la frequenza dei commenti offensivi fino al 50%. “Mostriamo già un avviso quando qualcuno cerca di pubblicare un commento potenzialmente offensivo.”

“E se provano a pubblicare più volte commenti potenzialmente offensivi, mostriamo un avvertimento ancora più forte. Ora, invece di aspettare il secondo o il terzo commento, mostreremo questo messaggio più forte la prima volta”.

Continue Reading
Comments

In Tendenza