Connect with us

Gaming

Nvidia lancia il nuovo limitatore per bloccare i miner

Published

on

Dopo mesi di attesa forse è giunto il capolinea per i miner grazie al nuovo aggiornamento che Nvidia rilascerà a Maggio.

Dopo mesi e mesi di sold out per le varie schede grafiche di Nvidia serie 30 è forse arrivato il momento di tirare un respiro di sollievo in quanto potrebbe arrivare tra qualche settimana un nuovo importante aggiornamento anti-miner.

Anche se per ora non c’è ancora nulla di ufficiale sembra che Nvidia andrà ad aggiornare tutta la Serie GeForce RTX 30 “Ampere” con le GPU GAxx2, praticamente identiche per caratteristiche e prestazioni a quelle attuali, con l’unica differenza che saranno limitate nell’hash-rate.

L’obiettivo dietro l’Ampere silicon rivisto e il limitatore anti-mining è quello scoraggiare i minatori di criptovaluta dal saccheggiare gli scaffali hardware per le schede grafiche Ampere. In questa maniera si spera quindi di riuscire a renderne disponibile il più possibile per i classici consumatori finali.

Migliorare il software però è solo la punta dell’iceberg. Infatti Nvidia ha precedentemente spiegato che il suo limitatore di velocità hash implica una stretta di mano tra driver, silicio e firmware. Come misura aggiuntiva, Nvidia cambierà gli Ampere dies all’interno dei suoi attuali prodotti della serie GeForce RTX 30 con un nuovo silicio con diversi ID dispositivo PCI.

Secondo quanto riferito la scheda grafica di punta Ampere, GeForce RTX 3090, verrà ignorata a causa del suo basso ritorno sull’investimento. È ovvio che la GeForce RTX 3080 Ti in arrivo a breve uscirà con misure anti-mining di Ethereum già in atto.

Continue Reading
Comments

In Tendenza